Il progetto “IO FACCIO LA MIA PARTE” prevede il sostentamento della scuola, della piccola realtà ospedaliera e di tutta la popolazione del villaggio di Sindia, dipartimento di Thies, Senegal.

Il villaggio di Sindia è una piccola realtà di circa 800 abitanti, a 70 km da Dakar.

Il loro fabbisogno è soddisfatto da piccoli appezzamenti dove coltivano il miglio e dal pascolo che portano avanti i “pastori Pehul”, distinguibili per i loro volti colorati da estratti ed essenze di piante e fiori.

Il progetto nasce per volere della presidente Ambra Di Pietro, a seguito dei suoi numerosi viaggi presso il villaggio di Sindia e soprattutto dopo aver avuto l’onore di diventare Madrina della piccola realtà scolastica presente. L’ essere venuti a contatto con una realtà così drammatica, ci ha spinto ad aiutare e sostenere queste popolazioni, in particolare i bambini del villaggio, che vivono in condizioni igienico sanitarie precarie e privi di qualsiasi scolarizzazione.

Il progetto “IO FACCIO LA MIA PARTE”, ha già in attivo nell’anno 2015, la spedizione e la distribuzione di un container umanitario nel villaggio di Sindia, Senegal, curata personalmente dai responsabili (Ambra Di Pietro ed Egidio Casati).
Grazie alla generosità ricevuta, siamo riusciti ad allestire una sala parto e un’aula scolastica e abbiamo donato abiti e scarpe alla popolazione. Questo progetto va avanti con la necessità di ultimare l’ospedale e le aule scolastiche.

Un altro obiettivo dell’Associazione Colibrì è la realizzazione di una scuola dei mestieri, per poter dare loro una competenza, incrementare l’economia del posto ed evitare il fenomeno immigrazione.

Gli obiettivi raggiungi

 

Prima spedizione Marzo 2015 – Il primo container arriva in Senegal
Dopo la terza visita nel Villaggio di Sindia, nasce l’Associazione Colibrì e l’idea ambiziosa della realizzazione del primo container umanitario. Tanti dubbi e preoccupazioni hanno accompagnato la raccolta del materiale umanitario e le numerose e impegnative pratiche burocratiche; ma la forza di volontà, l’entusiasmo e credere fortemente nell’obbiettivo hanno permesso ai volontari dell’associazione di spedire nel Villaggio di Sindia, nel Marzo 2015, il primo container. Ambra e Egidio hanno seguito personalmente la spedizione e le pratiche di sdoganamento a Dakar fino alla consegna del materiale.

 

Spedizione Marzo-Aprile 2016 – Il secondo container arriva in Senegal
A sett abbiamo iniziato la seconda raccolta di materiale umanitario, in pochi mesi abbiamo riempito un container di 40 piedi. dopo la cena di beneficenza per sostenere le spese di spedizione, lo staff del Colibrì è partito dall’Italia per effettuare le pratiche di sdoganamento al porto di Dakar. All’arrivo del container nel villaggio di Sindia, Ambra e Egidio hanno iniziato la distribuzione del materiale scolastico, sanitario e abiti per l’intera popolazione. La permanenza nel Villaggio è durata circa 30 giorni durante i quali sono stati avviati nuovi progetti di prossimo sviluppo.